Partecipazione

Perché partecipare?

Gli studi clinici permettono di ottenere informazioni sui trattamenti nuovi o esistenti e sui loro effetti sulla nostra salute. Queste informazioni possono portare a sviluppare trattamenti più sicuri ed efficaci.

Le tecniche e i farmaci che utilizziamo oggi sono tutti disponibili grazie ai soggetti che hanno partecipato agli studi clinici. Senza volontari, non sarebbero disponibili tante cure efficaci, e non esisterebbe l'approfondita conoscenza di cui disponiamo oggi.

Esistono ancora malattie incurabili, o che non possono essere curate in modo ottimale, e come volontario Lei potrebbe aiutare a sviluppare una cura.

Posso partecipare?

I soggetti dello studio possono essere suddivisi in tre gruppi:

1.    Volontari sani:

Generalmente i volontari sani non hanno diagnosi di malattie specifiche e non assumono farmaci. Talvolta alcune malattie e alcuni farmaci sono ammessi (come l'allergia ai pollini o i contraccettivi), ma questo dipende dal protocollo dello studio.

2.    Pazienti:

I pazienti sono tutti coloro ai quali è stata diagnosticata una malattia specifica e/o che assumono farmaci. Talvolta sono considerate pazienti anche le persone con fattori di rischio elevato (come livelli alti di colesterolo).

I volontari sani possono partecipare agli studi della fase I e i pazienti possono partecipare agli studi della fase II, III e IV.

Fasi degli studi

La ricerca sui nuovi trattamenti viene sempre effettuata in quattro stadi (fasi):

Fase I: Ricerca con volontari sani

Fase II: Ricerca con pazienti (un piccolo gruppo)

Fase III: Trattamento dei pazienti (un grande gruppo)

Fase IV: Ricerca con farmaci già in commercio

Può partecipare a uno studio della Fase I se Lei:

- è fisicamente e mentalmente sano 
- non assume farmaci, o può interrompere l'assunzione senza problemi 
- non ha (e non ha mai avuto) dipendenze da alcolici o droghe 
- non è allergico ai farmaci

Talvolta negli studi della Fase I sono inclusi dei pazienti, e non dei volontari sani, nel caso di un nuovo farmaco contro il cancro o di un farmaco di cui si prevedono più effetti collaterali. Un esempio può essere una nuova chemioterapia contro il cancro ai polmoni. In questi casi si possono combinare studi della fase I e II.

Oltre ai criteri menzionati sopra, normalmente vi sono anche dei requisiti specifici per lo studio. Ad esempio:

- genere 
- età 
- proporzione fra statura e peso 
- comportamento riguardo al fumo

Lei può partecipare a uno studio della fase II, III o IV se ha una malattia specifica o un fattore di rischio per i quali è stata studiata la nuova terapia. Generalmente, durante questi studi è consentito assumere altri farmaci. Gli altri criteri elencati sopra per le prove della fase I si applicano anche agli studi delle fasi II, III e IV.

Faccia clic qui per ulteriori informazioni sulle diverse fasi degli studi clinici.

Quali sono i vantaggi?

La partecipazione a uno studio può offrire alcuni vantaggi. Gli studi clinici sono ideati con cura ed eseguiti con la massima attenzione ai dettagli da personale esperto, e sono un ottimo modo di:

- svolgere un ruolo attivo nella cura della propria salute 
- avere accesso a nuovi trattamenti prima che siano disponibili su larga scala 
- ottenere le cure mediche migliori presso le organizzazioni mediche più importanti durante lo studio 
- aiutare altre persone partecipando alla ricerca medica

- i volontari sani talvolta ricevono un compenso.

Si registri ora